Cavo video

Cavo video

I cavi video: VGA DVI e HDMI

I Principali tipi di cavo video tra computer e monitor (o TV-monitor) possono essere principalmente di tre tipi, vediamoli più nel dettaglio:

Il cavo video VGA (Video Graphics Array)

Questo è il tipo di cavo video più vecchio, caratterizzato da un segnale video di tipo analogico. Questo lo rende compatibile con monitor e schede video datate, ma presenta degli svantaggi: non regge risoluzioni maggiori del full-hd ed è molto soggetto a disturbi, quindi anche la pulizia d’immagine può essere parecchio compromessa in caso d’interferenze elettromagnetiche.

Per questo motivo, è il cavo che richiede maggior qualità costruttiva possibile (schermatura del filo e contatti placcati oro), per cercare di mantenere una buona pulizia del segnale.
Il cavo VGA è quindi consigliabile solo in caso di hardware datato, oppure per utilizzo del PC che non necessita di una qualità visiva molto alta.

Cavo video vga

Il cavo video DVI (Digital Visual Interface)

La principale caratteristica di questo cavo video è che porta un segnale digitale, e volendo trasmette anche l’audio (se la scheda video lo supporta, che va collegata alla scheda madre tramite cavetto S/PDIF e abilitata la corrispondente voce da BIOS). La differenza è sostanziale, perché si ottiene una pulizia video superiore e soprattutto sparisce il problema delle interferenze, e si elimina anche la necessità di acquistare cavi di alta qualità.

I cavi (e le uscite) DVI, a loro volta, si differiscono in 3 sottotipi:

  • DVI-D: il tipo più semplice, che porta esclusivamente un segnale digitale.
  • DVI-I: il tipo ibrido che supporta sia segnali digitali che analogici
  • DVI-A: il tipo che trasmette solo segnali analogici.

Sembrerebbe un controsenso che il DVI, nato per i segnali digitali abbia anche una versione analogica e una ibrida ma il fatto è che non è stato possibile dare un taglio netto al segnale all’analogico, perché per diversi anni era necessario poter mantenere la compatibilità con schede video e soprattutto con i monitor. Quindi si sono inventati il DVI-I e il DVI-A, che tramite un adattatore possono essere attaccati anche a un ingresso VGA dato che portano anche il vecchio segnale analogico.

Cavo video dvi

Un’ultima specifica da fare è che il DVI-D e il DVI-I sono suddivisi in due tipi: single link oppure dual link. Il single link supporta una risoluzione massima di 1920×1200, mentre il dual link supporta il 2560×1600 e può reggere anche una maggior profondità di colore e il refresh di 120hz. I cavi dual link sono retrocompatibili con attacchi single link, quindi è sempre bene comprare i dual link perché la differenza di prezzo è nulla.

cavo video tipi dvi

Il cavo video HDMI (High-Definition Multimedia Interface)

Infine vediamo il tipo di collegamento più recente, nonché il migliore. Un cavo HDMI può trasportare solo ed esclusivamente un segnale digitale, sia video che audio, ed è diventato ormai lo standard attuale per quanto riguarda lettori multimediali, consolle e moderne schede video. Proprio come per il cavo DVI non c’è bisogno di spendere troppi soldi nella qualità costruttiva, bisogna però fare moltissima attenzione alla “versione” del cavo HDMI che acquistiamo, infatti ce ne sono diversi tipi ed è importante prendere quello adatto alle nostre esigenze.
In sintesi vi elenco le principali versioni che ci sono in commercio:

  • HDMI senza diciture (s’intendono le versioni da 1.0 a 1.2 comprese): un normale cavo che permette di vedere contenuti in full hd.
  • HDMI 1.3: aggiunge il supporto alla profondità di colori fino a 48 bit, (sempre se la tv/monitor e anche la sorgente lo supportano) si potranno visualizzare 281.000 miliardi di colori, anziché dei normali 65 milioni circa (24 bit) della precedente versione.
  • HDMI 1.4: necessario per la riproduzione di contenuti 3D, che lavorano a 120hz.
  • HDMI 2.0: l’ultimo nato che supporta la risoluzione Ultra HD – 4K (3840×2160).

Ricordatevi che ogni versione incorpora anche tutte le qualità della precedente.

cavo video hdmi

Lunghezza del cavo video

Notate bene che tutti questi cavi garantiscono il 100% della qualità del segnale per una lunghezza massima 3 metri ( l’HDMI spesso se la cava bene fino a 5 metri ), se dovete coprire distanze maggiori allora assicuratevi di acquistare dei cavi video di alta qualità costruttiva.

Ora che avete un quadro più completo su quale cavo video scegliere non mi resta che augurarvi una buona visione.

cavo video